martedì 13 gennaio 2015

ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL GIORNALE SATIRICO CHARLIE HEBDO.........,

Dopo l'attacco terroristico portato da due folli assassini al giornale satirico francese tutte le persone di buona volontà e rispettose del diritto inalienabile  riguardante la libertà di espressione, si sono giustamente indignate per la violenza che era stata perpetrata.
personalmente non conoscevo, devo dichiarare la mia ignoranza, i contenuti delle vignette pubblicate da "CHARLIE HEBDO ", pertanto oggi ho voluto vedere alcuni esempi di ciò che era stato pubblicato. Onestamente dire che il cattivo gusto al limite della volgarità era stato ampiamente superato è dir poco, lo devo ammettere, chi affermava che questo è un giornale scandalistico, aveva ed ha assolutamente ragione. Offendere milioni di persone e non mi riferisco solo agli Islamici, nei loro più profondi sentimenti religiosi non è assolutamente corretto e deve essere biasimato da tutte le persone di buona volontà amanti della pace e della coesistenza di tutti e di tutte le idee. Con questo non si deve assolutamente giustificare azioni delittuose come quelle commesse a Parigi. Noi occidentali dobbiamo difendere il diritto di poter esprimere le idee qualunque esse siano, recuperando alla democrazia ed ai valori di libertà propugnati dalla nostra civiltà quei popoli e quelle culture che ne sono attualmente lontani. Tutti noi dobbiamo lavorare con impegno verso la realizzazione di una concreta integrazione nella nostra società di coloro che ne vivono ai margini, con coraggio e lungimiranza senza stare ad ascoltare i seminatori di odio e di paure.