venerdì 28 agosto 2015

Netanyahu a Firenze, domani vede Renzi




Il premier israeliano Benjamin Netanyahu è giunto a Firenze. Ad accogliere il primo ministro israeliano il sindaco Dario Nardella. Netanyahu trascorrerà due giorni nel capoluogo toscano, dove è stato allestito un forte dispositivo di sicurezza, per ripartire domenica. Domani sera l'incontro con Matteo Renzi in Palazzo vecchio. Oggi ha incontrato il presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane, Renzo Gattegna, ed i rappresentanti della comunità ebraica fiorentina.
   ll primo ministro Renzi è un "partner chiave" nella lotta "tra le forze del progresso e della modernità e le forze del buio che ci vogliono spingere indietro". Lo ha detto, riferisce una nota dell'ufficio del primo ministro israeliano, il premier Netanyahu nell'ambito dell'incontro con i rappresentanti delle comunità ebraiche italiane oggi pomeriggio a Firenze. Netanyahu, riferisce la nota, ha aggiunto di essere in attesa del meeting di domani con Renzi. Dopo aver visitato la Galleria dell'Accademia, dove il premier e la moglie Sarah si sono concessi una foto davanti al David di Michelangelo, la coppia ha fatto tappa al museo degli Uffizi. Durante le visite, il premier è stato sempre seguito da un imponente servizio di sicurezza che tuttavia non ha intralciato più di tanto il normale svolgimento delle visite pomeridiane nella due principali gallerie della città.