lunedì 31 agosto 2015

rilasciato su cauzione attivista italiano






Il Tribunale di Gerusalemme ha disposto questa mattina il rilascio su cauzione di Vittorio Fera, l'attivista italiano dell'organizzazione International Solidarity Movement, arrestato venerdì dai militari israeliani a Nabi Saleh, in Cisgiordania. Il Tribunale ha anche disposto un prolungamento delle indagini fino all'8 settembre. Lo rende noto la Farnesina che, come riporta un comunicato, continua a seguire la vicenda.
L'ambasciata d'Italia a Tel Aviv, conclude la nota, resta in costante contatto con Fera, con l’International Solidarity Movement e con le autorità israeliane per fornire ogni possibile, ulteriore assistenza.