domenica 27 settembre 2015


Catalogna, agli indipendentisti la maggioranza assoluta

Le due liste secessioniste unite hanno 72 seggi su 135


Le due liste indipendentiste catalane di Junts Pel Sì e dei radicali della Cup ottengono rispettivamente 62 e 10 seggi su 135 nel nuovo parlamento catalano dopo lo spoglio del 50% delle schede. Insieme le due formazioni indipendentiste hanno, secondo i dati parziali, una maggioranza assoluta di 72 seggi.
Registrato il record storico di affluenza alle urne, con il 77%, secondo i dati definitivi. L'aumento della partecipazione al voto è stato del 9% rispetto alle elezioni del 2012.
"Oggi ha vinto il sì, e ha vinto la democrazia": cosi il presidente catalano uscente Artur Mas ha rivendicato la vittoria alle elezioni regionali da lui trasformate in un plebiscito sull'indipendenza. "Non cederemo: abbiamo vinto con quasi tutto contro, e questo ci dà una forza enorme e una grande legittimità per portare avanti questo progetto".
In alcuni collegi elettorali catalani già cominciavano mancare le schedea causa dell'alta affluenza, a livelli da 'record storico' secondo la stampa, registrata finora (63,4% alle 18, +6,8 punti rispetto al 2012). L'affluenza totale alle urne era stata del 67,76% alle precedenti elezioni del 2012.
I dati sull'affluenza alle urne delle 18 in Catalogna avevano confermato l'aumento della partecipazione al voto già registrato alle 13 rispetto alle precedenti elezioni del 2012: ha votato già il 63,14% degli elettori, 6,84 punti in più rispetto a 3 anni fa. Ci sono code davanti a diversi seggi elettorali. Lo stesso presidente uscente Artur Mas ha aspettato mezz'ora prima di poter votare a Barcellona. Le urne chiudono alle 20.