lunedì 14 settembre 2015


Israele, l'enigma dei mosaici




Alla fine del mese di giugno, fra le chiacchiere e i rumori degli archeologi intenti a scavare nel sito, è risuonato un grido: "Andate a chiamare Jodi! Ci sono altri mosaici!".

Gli archeologi invocavano Jodi Magness, direttore degli scavi all'antico villaggio ebraico di Huqoq, in Israele.

Su una collina affacciata sul Mare di Galilea, gli studiosi hanno riportato alla luce uno straordinario pavimento a mosaico dopo l'altro nelle rovine di una sinagoga di epoca romana.

Da quando nel 2012 è tornato alla luce il primo frammento composto dalle piccole pietre colorate, Magness, professore alla University of North Carolina, Chapel Hill, eShua Kisilevitz, archeologo dell'Autorità Israeliana per le Antichità, sono tornati sul sito ogni estate per la campagna di scavi.