martedì 8 settembre 2015

Lettera aperta ai GRILLINI

Io insisto prima o poi avrò una risposta, o forse no......mi rendo conto che siete troppo impegnati in cose molto più importanti.


Questo mia lettera non vuol essere né una provocazione né tanto meno una presa in giro. La mia proposta è veramente sincera ed estremamente onesta.

Premesso che io non ho stima nei vostri confronti ed i motivi non li sto a ripetere, mi sembra di non aver mai perso occasione per elencarveli… le cose che sto per chiedere, per me sono così importanti, che mi tapperò il naso rivolgendomi al vostro movimento.                                               

In continuazione vi vantate di essere dalla parte dei cittadini, ho onestamente molti dubbi nel vostro disinteressato impegno. Ora c’è un’occasione unica per dimostrare che voi avevate ragione ed io torto.

Impegnatevi per realizzare una normativa sul fine vita ed una legge seria ed efficace sulla possibilità di poter scegliere l’eutanasia. Tutti i paesi evoluti hanno leggi equilibrate che regolano materie così importanti e così delicate. Forse anche il nostro paese merita di potersi allineare con le nazioni civili.

La seconda questione che mi sta particolarmente a cuore è l’abolizione o almeno la modifica della Legge n.222 del 20 maggio 1985 che regola la distribuzione dell’8 per 1000. Modificare questa iniqua legge in modo che debbano pagare solo chi sottoscrive l’elargizione dell’obolo e non più tutti gli ignari contribuenti. Sarebbe molto bello aggiungere  all’elenco dei beneficiari anche le grandi istituzioni culturali, tipo fondazioni liriche, grandi musei, siti archeologici ecc.  Sarebbe un grande guadagno per la nostra ITALIA.

Se Voi cari PENTA STELLATI vi impegnerete seriamente in queste battaglie di civiltà, io sarò sempre con voi, appoggiando le vostre iniziative……………ed ora vediamo da che parte state…………