sabato 12 settembre 2015


Migranti: Ungheria costruisce 'porta' blocca-ferrovia

Orban: 'Gli arresti per gli illegali scatteranno dal 15/9'. Ungheria convoca ambasciatore austriaco




Circa 3.600 migranti e profughi sono giunti in mattinata a Monaco di Baviera (sud della Germania) e, come ha detto una fonte del governo federale tedesco, il numero di arrivi salirà a 10 mila entro la mezzanotte di oggi. Una portavoce del governo bavarese, citata dai media, ha detto che nella giornata di ieri erano stati 5.800 i migranti e profughi giunti a Monaco. Circa 40mila migranti potrebbero arrivare in Germania tra oggi e domani, il doppio rispetto a quelli entrati nel Paese lo scorso fine settimana. Lo hanno riferito le autorità tedesche, secondo quanto riporta la Bbc. Circa 4mila militari sono stati dispiegati per un supporto logistico
Sono stati finora 181.014 i migranti e profughi della 'rotta balcanica' che dall'inizio dell'anno sono entrati in Ungheria. Lo ha riferito oggi la polizia a Budapest. Si tratta in grande prevalenza di siriani, afghani, iracheni e pachistani in fuga dalla zone di guerra e diretti nei Paesi del nord Europa, in primo luogo Germania, Gran Bretagna, Svezia, Olanda.
L'Ungheria ha 'convocato' l'ambasciatore austriaco per protestare contro le critiche del cancelliere austriaco che ha evocato le deportazioni naziste parlano della politica ungherese verso i migranti. Per il ministro degli Esteri Peter Szijjarto i commenti sono "totalmente indegni di qualsiasi leader politico europeo".

Intanto le ferrovie ungheresi hanno cominciato i lavori per la costruzione di una 'porta' lungo i binari della linea tra Subotica (Serbia) e Szeged (Seghedino, Ungheria), una sorta di barriera per le migliaia di migranti e profughi che passano illegalmente il confine fra i due Paesi, lungo la ferrovia per evitare il muro metallico alla frontiera. Seguire i binari inoltre serve ai migranti a non sbagliare strada e orientamento nella Marcia verso nord. La 'porta', destinata a bloccare il flusso di migranti, dovrebbe essere pronta entro lunedi'. Martedi' 15 settembre e' prevista l'entrata in vigore in Ungheria delle nuove norme in fatto di immigrazione, con l'arresto di chi entrera' illegalmente nel Paese e condanne fino a tre anni di carcere. Il premier Viktor Orban ha detto a piu' riprese che da martedi' I clandestine verranno rimandati nel Paese di provenianza, vale a dire in Serbia.
.