martedì 15 settembre 2015

POTPURRI di Guido Michi


Nella mia non breve vita ne ho viste di tutti colori. Ma una cosa accaduta oggi all’apertura del nuovo anno scolastico non mi era mai capitata di vederla. Premesso che lo sciopero è uno strumento sacrosanto che il mondo del lavoro possiede per far rispettare i propri diritti, ma……scioperare in modo preventivo, come hanno fatto oggi un certo numero di insegnanti per contestare una legge che tutto sommato non è entrata del tutto in vigore, non si era mai vista. Scioperare il primo giorno di scuola in termini assoluti è una novità. Il mondo sindacale ancora una volta ha mostrato di difendere i piccoli interessi corporativi dimenticandosi dei veri bisogni della gente. Non ha caso  continua a perdere consensi ed iscritti. Qualcuno ha affermato a ragione che i sindacati in questi anni si sono preoccupati di bloccare tutto diventando i paladini della conservazione. La crisi che ha attanagliato il nostro sistema al contrario ha messo in evidenza la necessità di urgenti radicali riforme socio-economiche-istituzionali. Ed ecco che  in questa situazione le organizzazioni del mondo del lavoro hanno mostrato tutta la loro inefficienza ed i loro limiti.
·         Da quando si sono affermati certi movimenti qualunquisti-populisti la politica è ulteriormente decaduta. In giro si vedono poche proposte per non parlare di analisi approfondite. L’avversario si attacca con foto caricaturali che possono essere in un primo momento anche simpatiche ma che a lungo andare non producono niente e non consentono nessun tipo di approfondimento della situazione sociale o economica. Ovviamente i grillini sono maestri in questo. E’ apparsa sui vari social una foto, per essere sinceri, molto buffa della Boschi che facendo finta di leggere l’UNITA’ per promuovere questo giornale che stava per ritornare nelle edicole teneva il quotidiano alla rovescia. Le battute si sono sprecate. All’inizio la cosa faceva ridere ma l’insistenza nel pubblicare la foto incriminata dimostrava che oltre questo non c’era altro. Premesso che non sono e non voglio essere il difensore d’ufficio del ministro, mi sono permesso al noto grillino che ripubblicava la Boschi con l’Unità al contrario di consigliarlo di fare una critica sulla base di una circostanziata analisi politica e non su quella di una ormai sfruttata foto. La risposta è stata…………………… me sembra che tu stia parlando perché ti hanno dotato di un foro sul volto ..devi stare camino perché se c'è uno che offende sei te ..se non ti piace quello che pubblico vai altrove
,quello che fai te non mi intetessa e non te l ho chiesto ...quello che fo io lo so io e non ho bisogno di sventolare ai 4 venti ..mi informo sicuramente più di te e mi piace anche scherzare ..cala l arroganza e stai a cuccia ...”
.Le buone maniere non sono una prerogativa di certi personaggi.  Tutto ciò mi preoccupa perché ormai la lotta politica è talmente degenerata tanto che non mi meraviglierei che dall’attacco verbale si passasse a quello fisico. In fondo tutto ciò ricorda il comportamento degli squadristi con le camice nere.
·