sabato 26 settembre 2015

POTPURRI di Guido Michi

Oggi a Firenze si sono verificati due avvenimenti interessanti  uno da un punto di vista socio-economico e l'altro da quello culturale. In piazza della Repubblica si è formata una coda quasi chilometrica a causa dell'inaugurazione del nuovissimo e grande magazzino dell Apple. Non vorrei fare del facile moralismo ma una domanda  la devo porre. Ma scusate non c'è una tremenda crisi economica ? Tutti piangono, si lamentano e poi  fanno le code all'Apple ???? Non tutti saranno andati lì  ad acquistare, ma alcuni e non pochi si. Mi sono informato ed ho scoperto che iPHONE 6 costa dai 700 agli 800 euro i fortunati acquirenti  magari domani sono i primi a lamentarsi  urlando contro i politici corrotti ecc. insomma il solito armamentario dell'anti-politica. Per quanto riguarda la cultura sull'arengario di fronte a Palazzo Vecchio è stata collocata un opera  di JEFF KOONS uno dei maggiori e quotati artisti contemporanei che espone i suoi lavori ad esempio nel GUGGENHEIM BILBAO. Ma per certi Fiorentini che di arte e di artisti se ne intendono il giusto  ma che  si sono trasformati immediatamente in tanti critici bollando l'opera dedicata a Proserpina  come  grande boiata. Ho sentito una signora che urlava, al limite di un attacco apoplettico......... " Ma vi rendete conto che gente che viene dall'estero per ammirare le opere del 500 sic deve subire questa schifezza" io me ne sono andato per una questione di educazione.....la signora in questione che non ne capisce nulla non sa che ad esempio all'estero queste forme di contaminazione artistica sono apprezzatissime.

La nostra critica non sa che sull'arengario sono attualmente poste solo copie di originali che si trovano protette nei musei e che Giuditta ed Oloferne di Donatello è stata realizzata nel quattrocento e poi le uniche sculture originali e cioè quella B. Bandinelli e Ammannati non sono  il massimo dal punto di vista estetico. Il Biancone opera dell'Ammannati realizzata in occasione delle nozze del futuro GRAN DUCA di Toscana Francesco I fece dire ai Fiorentini di allora "Ammannato Ammannato che bel marmo hai rovinato " Per lo sviluppo economico e culturale di Firenze ben vengano iniziative commerciali tipo APPLE e culturali  come quella realizzata in Piazza Signoria. Un ultima considerazione la signora in questione ha mostrato oltre un'assoluta incompetenza un'altrettanta colossale cafonaggine, queste sono le persone che oggi vanno per la maggiore.