giovedì 17 settembre 2015

Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui
dona
invia a un amico
condividi su facebook
twitter
Amnesty International
NEWSLETTER
17
SETTEMBRE 2015

Da gennaio 2015, più di 411.000 persone, in gran parte rifugiati, hanno intrapreso viaggi pericolosi in cerca di salvezza in Europa. Oltre 2900 i morti.  
Per tanti le sofferenze non cessano nemmeno quando riescono ad arrivare in Europa, come dimostra quanto sta accadendo in questi giorni.
Questo è inaccettabile. 
La risposta dell'Unione europea a questa crisi è stata frammentata, incoerente e priva di leadership, ne è la prova la decisione adottata dal vertice d’emergenza del 14 settembre.
Amnesty chiede una risposta coordinata ed efficace, basata su percorsi legali e sicuri di accesso all’Europa, su un'equa distribuzione dei richiedenti asilo tra i paesi membri e che garantisca a chi arriva l'accoglienza e il sostegno necessari.







Dona ora

 







FIRMA I NOSTRI APPELLI
 
Grazie davvero per quello che avete fatto per il rilascio di mio marito…
per il vostro impegno quotidiano per la difesa dei diritti dei senza voce

La moglie di Djeralar Miankeol,
attivista per i diritti della terra del Ciad, rilasciato il 28 luglio
FIRMA I NOSTRI APPELLI
DONA ONLINE CON
DONA ONLINE CON
CARTA DI CREDITO



Hai ricevuto la newsletter da un amico? Iscriviti
Ci trovi anche su:
Facebook
Twitter
Iscriviti alle newsletter tematiche di Amnesty Italia:
Pena di morte, Donne, Giovani, Lgbti,
Scuola, Individui a rischio.
invia a un amico
Il trattamento dei dati degli iscritti alla newsletter è conforme a quanto previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196). Se non desideri ricevere ulteriormente questa newsletter clicca qui per rimuovere il tuo indirizzo email