giovedì 24 settembre 2015

Sulle strade si continua a morire. Ma qualcosa si muove per il reato di omicidio stradale




Qualcosa si sta muovendo. Oggi le commissioni Giustizia e Trasporti della Camera esaminano il disegno di legge 




per l'introduzione del reato di omicidio stradale. Riparte quindi l'iter del disegno di legge per introdurre anche in Italia il reato di omicidio stradale, da sempre definito dal Vice Ministro dei Trasporti Riccardo Nencini una priorità. 

Nel frattempo si continua a morire in incidenti stradali causati da persone che poi risultano ubriache o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Pochi giorni fa, sulle strade del Salento, hanno perso la vita due sedicenni: viaggiavano in scooter e si sono scontrati con una vettura guidata da un uomo, poi risultato positivo al test dell'alcol e della droga.

Quel terribile 26 dicembre del 2013 la mia vita e quella della mia famiglia sono cambiate per sempre. Insieme stiamo provando a cambiare le cose. Non possiamo permettere che l'abbia vinta la morte.