giovedì 29 ottobre 2015

quando la satira era intelligente 


Ecco come Giovanni Guareschi immaginava i comunisti e sicuramente oggi tratterebbe alle stesso modo i Grillini. Allora i compagnucci aspettavano di leggere sull'Unità le indicazioni che il partito gli impartiva..... poi ad una sola voce ripetevano come pappagalli le parole d'ordine imposte da Togliatti ecc.. Oggi i grillini cliccano disperatamente sul blog del loro capo per sapere se devono parlare dell'ebetino piuttosto che dei PDidioti. In sostanza i tempi cambiano le tecnologie si evolvono solo le teste vuote rimangono le stesse.