sabato 14 novembre 2015

L'ANGELO DELLA MORTE.....

L'angelo della morte è calato
senza turbamento
su un popolo inerme
pacificamente innamorato della vita.

Sono l'onda che s'infrange
Sugli specchi della notte

Attraverso immagini ombre distorte
Rivedo in me l'Angelo caduto

La purezza non si guarda negli occhi
Si ascolta si ama soltanto

Non essendo più capace di volare
Ho dovuto distruggere

Antiche emozioni represse
Sentimenti perduti

L'infinito vuoto
Ha prosciugato
La voglia di vivere bene

Sfrenata voglia di vivere
vivere,vivere, vivere