sabato 21 novembre 2015


NESSUNO TOCCHI CAINO

no alla pena di morte




1.  LA STORIA DELLA SETTIMANA : CONVOCAZIONE DEL SESTO CONGRESSO DI NESSUNO TOCCHI CAINO 2.  NEWS FLASH: VI° CONGRESSO DI NESSUNO TOCCHI CAINO 3.  NEWS FLASH: ROMA: 21 NOVEMBRE PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA ARTISTICA DEI DETENUTI DI REBIBBIA ‘IL FIGLIOL PRODIGIO’
4.  NEWS FLASH: INDONESIA: IL GOVERNO RINVIA LE ESECUZIONI PER CONCENTRARSI SULL’ECONOMIA 5.  NEWS FLASH: USA: MARCUS RAY JOHNSON ULTIMO GIUSTIZIATO DELL’ANNO 6.  I SUGGERIMENTI DELLA SETTIMANA :


CONVOCAZIONE DEL SESTO CONGRESSO DI NESSUNO TOCCHI CAINO Il Sesto Congresso di Nessuno tocchi Caino è convocato per il 18 e 19 dicembre 2015 nella Casa di Reclusione di Opera (Milano), via Camporgnago 40.

Il titolo del Congresso è “Spes contra spem” in riferimento alla Lettera di San Paolo ai Romani (4, 18) e al passaggio relativo all’incrollabile fede di Abramo che “ebbe fede sperando contro ogni speranza”. In questo modo vogliamo evidenziare l’importanza dell’essere fonte di un processo attivo di cambiamento rispetto a chi semplicemente si limita ad avere speranza in un cambiamento.
Il Congresso si aprirà venerdì 18 alle ore 14 con le relazioni del Segretario Sergio D’Elia e della Tesoriera Elisabetta Zamparutti e concluderà i suoi lavori sabato 19 nel pomeriggio.
Per partecipare al Congresso, occorre registrarsi in anticipo, entro e non oltre l’11 dicembre, dovendo l’Amministrazione penitenziaria provvedere alle necessarie autorizzazioni per l’ingresso in carcere.
Come sai, l’associazione Nessuno tocchi Caino, storicamente impegnata per l’abolizione della pena di morte nel mondo, lotta anche per l’abolizione della morte per pena, in riferimento alle condizioni in cui versano le carceri e della pena fino alla morte, vale a dire l’ergastolo ostativo, nel nostro Paese. Per questo proponiamo come obiettivi del Congresso quelli di:
* rilanciare la campagna per la moratoria universale delle esecuzioni capitali in vista del prossimo voto da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla Risoluzione pro moratoria previsto nel 2016;
* rilanciare la campagna per il superamento dell’ergastolo ostativo e il 41bis, attraverso anche ricorsi in sede giurisdizionale, nazionale ed europea.
Al Congresso saranno presenti, oltre agli iscritti all’associazione, a rappresentanti istituzionali ed esperti del mondo giuridico e scientifico anche i detenuti del carcere di Opera che ospita, com’è noto, anche molti ergastolani.
Hanno annunciato la presenza al Congresso il Capo del DAP Santi Consolo, Rita Bernardini, Emma Bonino e Marco Pannella.
Tieni presente che affrontiamo questo Congresso in una situazione di grande difficoltà economica e per questo ti invitiamo a iscriverti per il 2015 o, se lo hai già fatto, a dare un contributo straordinario per il Congresso e a rinnovare subito l’iscrizione per il 2016.
 


---------------------------------------
NESSUNO TOCCHI CAINO - NEWS FLASH

VI° CONGRESSO DI NESSUNO TOCCHI CAINO
Preannuncio partecipazione e registrazione al Congresso
* Per partecipare al Congresso, occorre registrarsi in anticipo, dovendo l’Amministrazione penitenziaria provvedere alle necessarie autorizzazioni per l’ingresso in carcere;
* Se sei intenzionato a partecipare, ti preghiamo di comunicarcelo il più presto possibile, perché gli ingressi in carcere sono limitati:
o Sarà data priorità a chi è iscritto a Nessuno tocchi Caino e all’ordine cronologico di registrazione; o In Congresso, si voterà con la tessera di Nessuno tocchi Caino (ricordarsi di portarla con sé).
Il preannuncio di partecipazione/registrazione va fatto entro e non oltre l’11 dicembre 2015, inviando una email a e.zamparutti@gmail.com o telefonando allo 06 68803848 per comunicare:
o nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, telefono e numero documento di identità.
 
Informazioni logistiche
* Sede del Congresso: Casa di Reclusione di Opera, Via Camporgnago 40, 20141 Opera (Milano) - Tel. 02/5768 4212;
* Il Congresso inizierà alle ore 14 (essere all’ingresso almeno un’ora prima) di venerdì 18 dicembre e andrà avanti fino alle ore 19; proseguirà sabato 19 dicembre a partire dalle ore 9 (essere all’ingresso almeno un’ora prima) per concludersi nel pomeriggio.
* Istruzioni IMPORTANTI per l'ingresso alla Casa di Reclusione o Portare con sé un documento di identità; o In carcere non possono entrare telefoni cellulari, macchine fotografiche e altri dispositivi elettronici (si consiglia di lasciarli in albergo, in auto o, comunque, saranno trattenuti in portineria).
o Per i necessari controlli, si raccomanda di essere all’ingresso del carcere almeno un’ora prima dell’inizio dei lavori (quindi, alle ore 13 di venerdì e alle 8 di sabato). Per coloro i quali arrivano direttamente al carcere (senza passare dall’albergo) è possibile lasciare i propri bagagli a mano, borse e cellulari in una stanza del carcere prossima al locale del controllo documenti.
* Come si raggiunge il carcere:
o in auto: percorrere la tangenziale OVEST fino a prendere l'uscita 8 per SS412 verso VAL TIDONE; mantenere la sinistra al bivio e seguire le indicazioni per Milano Vigentina/IEO ed entrare in SS412; continuare su Via Noverasco e poi su via Giuseppe Ripamonti e alla rotonda svoltare a sinistra in via Camporgnago: il carcere è a circa 260 metri.
o mezzi pubblici dalla stazione centrale: prendere la metro M3 (Comasina-S.Donato) per 9 fermate, scendere a Crocetta e percorrere 100 metri circa. Prendere la Linea 24 (Duomo-Vigentino) per 10 fermate e scendere alla fermata Ripamonti Via Noto. Prendere la linea 99 (Quaranta-Noverasco) per 7 fermate e scendere alla fermata Casa di Reclusione (Opera). L'Istituto è sulla sinistra.
 
Pernottamento
GOLF HOTEL MILANO ****
Via Martiri di Cefalonia, 13, 20090 Opera (MI) Tel. 02-5300561 Fax. 02-36735062 www.golfhotelmilano.com
* Costo camere:
o € 70.00 per camera doppia uso singolo o € 80.00 per camera doppia o € 100,00 per camera tripla o i prezzi sono comprensivi di prima colazione, WI-FI, parcheggio auto e navetta da e per il carcere N. B. prenotare a nome di Nessuno tocchi Caino
* Dove si trova:
o in auto: uscita della tangenziale: OPERA - VAL TIDONE > SS412 > uscita OPERA/PIEVE EMANUELE; o mezzi pubblici dalla stazione centrale: prendere metro fino a Repubblica. Da Repubblica prendere treno nord S13 e scendere a Locate di Triulzi, una volta sul treno chiamare hotel per trovare la navetta in stazione a Locate Triulzi.
 
ISCRIZIONI E CONTRIBUTI A NESSUNO TOCCHI CAINO Modalità di versamento (quota annuale 100 euro)
* Carta di credito: telefonare allo 06 68803848
* Bonifico bancario: Nessuno tocchi Caino, Banca di Credito Cooperativo di Roma IBAN IT22L0832703221000000003012
* Bollettino postale (allegato): CCP N° 95530002, Nessuno tocchi Caino, Via di Torre Argentina 76 – 00186 Roma N. B. I contributi a Nessuno tocchi Caino sono deducibili dalle tasse in base al D.P.R. 917/86 Per saperne di piu' :

ROMA: 21 NOVEMBRE PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA ARTISTICA DEI DETENUTI DI REBIBBIA ‘IL FIGLIOL PRODIGIO’
Gli artisti dell’avanguardia romana sono entrati in carcere e hanno scelto la parabola del figliol prodigo per farsi accettare dall'istituzione, e farsi capire dai detenuti.
Convinti che pittori e prigionieri abbiano in comune una forte difficoltà a farsi accettare "così come sono", alcuni dei più attenti artisti romani hanno accolto la sfida di tentare di fare qualcosa di "non inutile" all'interno di un luogo dove apparentemente tutto è assolutamente inutile, ossia un carcere italiano. E visto che da troppo tempo la politica non si occupa più del "sociale", senza rassegnazione e con un pizzico di altera provocazione i neo artisti rebibbiani si uniscono ai pellegrini di questo anno giubilare che sta per iniziare. Potevano fare diversamente? Davvero si può parlare di emarginazione solo da un punto di vista cattolico?
“Il Figliol ProdigIo” è una variazione sul tema della Misericordia, ossia quella virtù che Papa Francesco ha messo a basamento di questo anno giubilare.
Quale spunto migliore della parabola in cui un figlio lascia la famiglia, e poi è costretto a tornarvi perché è stato respinto dal mondo.
Quale riflessione più attuale della necessità che ha ogni essere umano di ripensare continuamente il proprio vissuto.
Quale linguaggio più adatto, meno doloroso, di quello mediato dall’arte?

Undici detenuti di Rebibbia Nuovo Complesso con gli artisti Paolo Bielli, Alessandro Costa, Giuseppe Graziosi, Marina Haas, Vincenzo Mazzarella, Laura Palmieri, Elena Pinzuti, le associazioni Pronto Intervento Disagio e Nessuno tocchi Caino, hanno dato vita al laboratorio di pittura dove sono state realizzate le opere che saranno esposte presso l’antico, suggestivo complesso del Museo delle Mura. Grazie alla sovraintendenza dei Beni Culturali e del Comune di Roma, la Mostra “Il Figliol ProdigIo” sarà inaugurata Sabato 21 novembre 2015 alle ore 11 e resterà esposta fino al 13 dicembre 2015, a Porta San Sebastiano 18 Roma.
Dalle opere è nato anche un calendario 2016 con testi e foto del laboratorio il cui ricavato sarà utilizzato per altri laboratori interni al carcere.

Pasquale De Salve: Email: pasqualedesalve@gmail.com cell: 3249239338

Associazione Nessuno tocchi Caino 06-68979302- info@nessunotocchicaino.it Cooperativa Sociale PID Onlus 06-67105352 www.pid.coop - pidonlus@gmail.com Per saperne di piu' : http://www.museodellemuraroma.it/mostre_ed_eventi/mostre/(p)/in_programma

INDONESIA: IL GOVERNO RINVIA LE ESECUZIONI PER CONCENTRARSI SULL’ECONOMIA
19 novembre 2015: il governo indonesiano ha rinviato le esecuzioni di trafficanti di droga che aveva programmato per concentrarsi sul rafforzamento dell’economia, che sta crescendo al ritmo più lento degli ultimi sei anni.
Il Ministro per il Coordinamento degli Affari politici, legali e di sicurezza, Luhut Panjaitan, ha smentito le notizie secondo cui il governo indonesiano lo scorso mese ha introdotto una moratoria sulla pena di morte.
Alla domanda di un giornalista, dopo un incontro avuto con i rappresentanti del governo australiano nel suo ufficio a Giacarta, Panjaitan ha detto che il rinvio non sarà perenne.
"Ho spiegato ai rappresentanti dell’Australia che non stiamo praticando altre esecuzioni in una fase in cui la nostra economia è ancora in cattive condizioni. Dobbiamo concentrarci di più sull'economia", ha detto.
Ciò che il governo indonesiano vuole in questo momento, ha precisato Panjaitan, è mantenere un rapporto sano con tutti i Paesi vicini, compresa l’Australia. L’Indonesia e l’Australia hanno normalizzato i loro rapporti economici e politici nel corso degli ultimi due mesi.
"Il governo deve concentrarsi innanzitutto sull’economia dell'Indonesia", ha ribadito.
Gli australiani Andrew Chan e Myuran Sukumaran, capi del gruppo di narcotrafficanti noto come “I Nove di Bali”, sono tra gli stranieri giustiziati in Indonesia nel mese di aprile. Le esecuzioni provocarono tensioni tra i due Paesi. Dopo il suo insediamento lo scorso anno, il presidente indonesiano Joko Widodo ha autorizzato l'esecuzione di più di 60 prigionieri.
L'Ufficio del Procuratore generale ha reso noto di essere pronto ad effettuare un terzo round di esecuzioni. Tuttavia, dopo la reazione internazionale nel mese di aprile, non ci sono state più tracce di questa politica. 

USA: MARCUS RAY JOHNSON ULTIMO GIUSTIZIATO DELL’ANNO
19 novembre 2015: Marcus Ray Johnson, 50 anni, bianco, è stato giustiziato in Georgia.
Era accusato di aver ucciso, il 24 marzo 1994, Angela Sizemore. Si è sempre dichiarato innocente. Johnson e la Sizemore si erano incontrati in un bar, e dopo aver bevuto diversi cocktail si erano appartati in auto e avevano avuto un rapporto sessuale nel parcheggio sul retro del bar.
La donna è stata ritrovata la mattina dopo accoltellata a morte all’interno della propria automobile parcheggiata in un altro quartiere della città. La difesa ha sempre contestato la colpevolezza di Johnson perché nell’auto della vittima non sono state reperite impronte digitali dell’imputato, e l’unica goccia di sangue trovata sugli abiti dell’imputato non sembra compatibile con le 41 coltellate con cui è stata colpita la donna.

Johnson diventa il 4° giustiziato di quest’anno il Georgia, il 59° da quando la Georgia ha ripreso le esecuzioni nel 1983, il 27° dell’anno negli Usa, e il n° 1421 da quando gli Usa hanno ripreso le esecuzioni nel 1977. Questa è l’ultima esecuzione in calendario quest’anno negli Usa. Le 27 esecuzioni di quest’anno sono il numero più basso dal 1991, quando furono 14. La prossima esecuzione è prevista in Texas il 20 gennaio 2016.