martedì 23 febbraio 2016

A. BOCKLIN PITTORE SIMBOLISTA SVIZZERO



Arnold Böcklin (Basilea, 16 ottobre 1827 – San Domenico di Fiesole (Firenze), 16 gennaio 1901) è stato un pittore, disegnatore, scultore e grafico svizzero, nonché uno dei principali esponenti del simbolismo tedesco insieme a Ferdinand Hodler, Max Klinger e Lovis Corinth.
Böcklin è stata una figura rappresentativa della storia dell'arte in Germania. Inizialmente fu paesaggista, ma, grazie ai frequenti viaggi in Italia, fu influenzato dal romanticismo: all'interno dello stile dell'Art Nouveau, fu simbolista. La sua pittura si rivela mitologica: creature oniriche (ninfe, naiadi e centauri) tra architetture classiche, simbolismi, allegorie e un richiamo spesso ossessivo alla morte. L'effetto è la creazione di mondi strani e fantastici. La sua opera più famosa è L'Isola dei Morti. Per questo quadro fu fortemente influenzato dal cimitero degli inglesi di Firenze posto in Piazzale Donatello. Esistono svariate versioni di questa opera ed una era in possesso di A. Hitler. Durante la sua visita avvenuta nel 1938 a Firenze volle visitare anche il cimitero degli Inglesi da quanto era ossessionato dal quadro di Bocklin.
a quadro
b e c foto del cimitero fiorentino

a

b e c