lunedì 14 marzo 2016

Comunicato
Associazione Luca Coscioni
per la libertà di ricerca scientifica.
Non vedi l'email correttamente?
Guarda la versione online
Ufficio Stampa
Associazione Luca Coscioni
ufficiostampa@associazionelucacoscioni.it
Telefono +39-06.68979.286

Droghe/ONU: Riusciranno gli europei a migliorare i documenti per la sessione speciale dell'Assemblea Generale di aprile?
Dichiarazione di Marco Perduca, rappresentante all'ONU del Partito radicale e membro di giunta dell'associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica
Dal 14 al 22 marzo si tiene a Vienna la 59esima sessione della Commissione Droghe delle Nazioni unite. Al centro del dibattito i documenti e il programma della Sessione Speciale dell'Assemblea Generale dell'ONU che dal 19 al 21 aprile sarà interamente dedicata alle sostanze proibite. La delegazione del Partito Radicale, che il 17 ha organizzato un evento sui cannabis social club e' guidata da Marco Perduca.
"La fase finale del negoziato sulla dichiarazione d'uscita dell'UNGASS ha fatto venire al pettine molto nodi. Se fino a febbraio sembrava che fosse l'abolizione della pena di morte il vero motivo del contendere, gli interventi inaugurali del gruppo africano, asiatico e della Federazione russa hanno confermato che una buona meta' degli stati membri delle Nazioni unite non ha alcuna intenzione a prendere in considerazione cambi, anche minimi, all'attuale sistema di controllo delle "droghe", con la Giunta internazionale per le sostanze che ha ribadito che la legalizzazione delle sostanze oggi proibite e' una chiara violazione delle tre convenzioni", dichiara Marco Perduca.
L'Italia partecipa con il sotto-segretario alla giustizia Ferri che prenderà la parola nel pomeriggio.
Follow on Twitter

Friend on Facebook

 
Ricevi questo messaggio perchè sei inserito nella lista dei destinatari dei nostri comunicati stampa
Associazione Luca Coscioni
via di torre argentina 76
Rome, Rm 00185
Email Marketing Powered by MailChimp