lunedì 4 aprile 2016

BEATO ANGELICO-INCORONAZIONE DELLA VERGINE-
GALLERIA DEGLI UFFIZI FIRENZE

L'Incoronazione della Vergine di Beato Angelico è una tempera su tavola (112x114 cm) conservata agli Uffizi e databile al 1432 circa.
Le fonti fin dall'inizio del XVI secolo, come l'Anonimo Gaddiano, danno la tavola come autografa di Beato Angelico, e Vasari la ricordò come collocata nella chiesa di Sant'Egidio, che faceva parte dell'Ospedale di Santa Maria Nuova. Dell'opera si conoscono anche due pannelli della predella, con lo Sposalizio e le Esequie della Vergine, oggi al Museo nazionale di San Marco.
Negli anni trenta del Quattrocento, l'Angelico abbandonò progressivamente la forma tipica dei polittici, prediligendo sempre più pale di forma quadrata o rettangolare, come questa, più consone alla costruzione spaziale in prospettiva.
Dopo lo smembramento, la pala giunse agli Uffizi nel 1825 con il fondo di opere dell'Ospedale. A quell'epoca risale la nuova cornice neoclassica con fregio di conchiglie e palmette. A più riprese la tavola fu collocata a San Marco, ma venne infine destinata agli Uffizi per rappresentare significativamente l'opera del frate domenicano nel più importante percorso sulla pittura fiorentina.