venerdì 8 aprile 2016

BEATO ANGELICO-TRITTICO DI SAN PIETRO MARTIRE-
MUSEO DI SAN MARCO FIRENZE

Il monastero di San Pietro Martire si trovava a Firenze in via dei Serragli.
Venne fondato nel 1418-1420 per le monache domenicane osservanti, legate ai monasteri maschili di San Domenico di Fiesole, dal quale si staccò poi il convento di San Marco. Proprio in virtù di questo collegamento il Beato Angelico aveva dipinto la pala d'altare per la chiesa del monastero, il cosiddetto Trittico di San Pietro Martire, prima opera documentata pervenutaci dell'autore, oggi al Museo nazionale di San Marco.
Nel 1557 il monastero venne soppresso e demolito per fare spazio alle fortificazioni attorno alla porta San Pier Gattolino. Le monache si trasferirono allora in San Felice in Piazza.
Nel XVIII secolo il nuovo monastero accolse anche un Conservatorio destinato a ospitare fanciulle povere e nel 1780 aprì un convitto gratuito per le giovani indigenti d'Oltrarno, attività che mantenne anche dopo la soppressione napoleonica del 1808. Oggi ospita una scuola materna ed elementare, con accesso da piazza San Felice.