giovedì 7 aprile 2016

FRANCIABIGIO-LA MADONNA DEL POZZO-GALLERIA 
DEGLI UFFIZI FIRENZE

Franciabigio fu un pittore fiorentino, spesso associato, nonostante possedesse uno stile differente, ad Andrea del Sarto (1486-1531). Nacque Francesco di Cristofano, ma veniva chiamato Marcantonio Franciabigio o Francia Bigio. Alcune sue opere furono un tempo attribuite a Raffaello (1483-1520). Era molto apprezzato per i suoi affreschi.
Si formò presso l'artista rinascimentale Mariotto Albertinelli (1474-1515),che era stato molto influenzato da Raffaello. Dopo questo apprendistato, Franciabigio si unì ad Andrea del Sarto per aprire uno studio in piazza del Grano. Il pittore era stimato per la sua cultura artistica e per i suoi studi di anatomia e prospettiva. I suoi affreschi sono a volte paragonati a quelli di Masaccio (1401-1428).
Quando, nel 1513, Andrea del Sarto ricevette un incarico per la basilica di Santissima Annunziata, a Firenze, Franciabigio collaborò a un affresco, lo Sposalizio della Vergine. Un anno dopo realizzò un Cenacolo per il convento della Calza, seguendo lo stile di Andrea Mantegna (1431-1506). Lavorò a una serie di affreschi su Giovanni Battista e lavorò ancora insieme al Sarto, e, nel 1520, eseguì il Trionfo di Cicerone per la villa Medici di Poggio a Caiano, a Prato.
Tra le sue opere ricordiamo Uomo con la lettera, Ritratto di giovane, Calunnia di Apelle, Betsabea al bagno. Agli Uffizi si trovano la Madonna del pozzo, e un altro Ritratto di giovane. Un altro suo ritratto maschile e la stessa Madonna del pozzo, erano un tempo attribuiti a Raffaello.