giovedì 21 aprile 2016


Piombino: marito, diremo nostra verità


Procuratore, mai smesso di svolgere indagini





Al momento opportuno parleremo, diremo tutta la nostra verità, ma in questo momento abbiamo bisogno di tranquillità". Lo ha detto Renato Di Biagio, marito di Fausta Bonino, l'infermiera accusata dell'omicidio di 13 pazienti del reparto di rianimazione dell'ospedale di Piombino, che ieri è stata scarcerata. Fausta "sta bene" e oggi "non uscirà" da casa, ha aggiunto il marito parlando con i giornalisti. "Non abbiamo mai smesso di svolgere le indagini su questa vicenda e non lo faremo ora che è intervenuta la decisione del tribunale", ha affermato il procuratore capo di Livorno Ettore Squillace Greco commentando la decisione del tribunale del riesame sulla scarcerazione. "La decisione del tribunale - ha aggiunto - rientra nella fisiologia del procedimento, a maggior ragione in un caso come questo che è un procedimento indiziario".