lunedì 9 maggio 2016


DA  ESOPO-- "LA VOLPE E L'UVA" e "IL SOLE E IL VENTO"     





     Una volpe che aveva fame, come vide su una vite dei grappoli sospesi, volle impadronirsene ma non poteva.
Allontanandosi disse fra sé: "Sono acerbi". Così anche alcuni uomini, non potendo raggiungere i propri scopi per inettitudine, accusano le circostanze.

Il Sole e il Vento, per stabilire chi fosse il più forte, si sfidarono a togliere i vestiti al primo passante. Il vento soffiò con quanto fiato aveva nei polmoni; ma più si sforzava e più l’uomo si stringeva gli abiti addosso e anzi, cominciando a sentire un po’ freddo, aggiunse un mantello.
Il Sole non si affannò: si limitò a splendere. E l’uomo, tutto sudato, a poco a poco si spogliò completamente per correre a tuffarsi.
Il che insegna che la persuasione è più efficace della violenza


 Purtroppo noi viviamo in una società dove  c'è una grande abbondanza di vento e di volpi. Siamo circondati da tanta, troppa violenza di tutti i generi e dall'incapacità di assumerci le nostre responsabilità e di riconoscere, in sostanza, di essere impreparati ad affrontare con dignità le inevitabili traversie che la vita ci costringe ad affrontare. In questo particolare momento esistono tante persone  che si comportano come il vento o come le volpi.  Sarebbe bello poterci confrontare usando la dialettica e la pacifica arma della persuasione. Sarebbe molto ma molto bello e proficuo per tutti nessuno escluso ! Starebbe ad indicare che stiamo vivendo in una società civile, rispettosa delle idee di tutti, veramente democratica e  tollerante.  La colpa dei nostri insuccessi è sempre degli altri e non della nostra inetta incapacità. Da  quando sono comparsi sulla scena politica dei veri e propri filibustieri quanti venti sono comparsi e quante volpi circolano nei nostri pollai ? Tanti e tante. Questi novelli e pericolosi Masaniello  vogliono realizzare  un mondo di inetti non pensanti, e vogliono costruire una società fatta di  assistiti, ricattabili  in qualsiasi momento……..Non regaliamo il pesce alla gente ma diamo loro la canna per pescare, una società autonoma , pensante e veramente libera non è confacente a questo nuovo fascismo che purtroppo sta incontrando tanti consensi.

guido michi