giovedì 19 maggio 2016

         Marco PANNELLA 
          19 maggio 2016



Oggi è mancato Giacinto detto Marco PANNELLA. Nel mio piccolo ho cercato di rendere onore a 
questo leone della politica Italiana. Pensando al nostro Marco mi  si è srotolato davanti agli occhi un film lungo quasi 50 anni. Praticamente lungo una vita. Ed allora ho ripensato alle entusiasmanti battaglie per il divorzio. Mi è tornata in mente la figura di un'altro personaggio il socialista radicale Loris Fortuna anche lui grande paladino dei diritti civili. In un momento storico politico in cui in Italia imperversava la strategia della tensione con i grandi attentati e le organizzazioni terroristiche sia di destra che di sinistra il nostro Marco si impegnava in una battaglia per i diritti di tutti usando metodi pacifici e non violenti. Vorrei che tante persone oggi comprendessero ciò che ci ha lasciato, la sua eredità politica e morale, ed imparassero a rispettare l'avversario usando solo la forza del ragionamento e della logica. Ritornando ai miei ricordi  ho ripensato alla grande battaglia per avere una giusta legge sull'aborto, liberando così le donne dallo squallore pericoloso degli aborti clandestini. Nella mia mente ho rivisto un'altro grande personaggio radicale ADELE FACCIO che veniva a diffondere la necessità di avere questa giusta legge alla casa del popolo Brunelleschi in Piazza dei Ciompi a Firenze. Bei tempi dove tutti noi eravamo impegnati per costruire una società di diritti senza discriminazioni. Io ritengo che il mondo e le persone di allora fossero migliori, più impegnate e più partecipi dei problemi veri delle persone. Dovrei parlare anche del tentativo fatto da Marco per la liberalizzazione della cannabis o per avere delle carceri più umane.........Però vorrei soffermarmi su due grandi battaglie fatte da Pannella . La prima contro la fame nel mondo, la seconda per la pace arrivando anche ad attuare il disarmo unilaterale. Quando Marco parlava della fame nel modo aveva una visione profetica, si profetica........... se il cosi detto mondo civile e progredito non avesse posto un rimedio a questo gravissimo problema avremmo dovuto subire le conseguenze di fenomeni migratori quasi biblici. Mi sembra che oggi si stiano avverando le sue previsioni. La pace nel mondo, il disarmo delle nazioni, il poter riutilizzare quelle risorse per aiutare i poveri di tutto il mondo sono temi di assoluta attualità. Grazie Marco mi hai fatto rivivere momenti belli intensi pieni di soddisfazioni e di delusioni, dove l'impegno politico era vero disinteressato ma sopratutto non violento, noi, come al contrario capita spesso oggi, non stavamo ad offendere,minacciare, denigrare l'avversario, noi cercavamo di convincerlo solo con la forza della ragione. Certi moderni doppio moralisti che da una parte predicano bene e dall'altra razzolano malissimo dovrebbero imparare da te..........
Ciao Marco ci mancherai tanto.......