domenica 22 maggio 2016

UN PO' DI STORIA...........
per ricordare........................

guido michi.


E' verissimo che la vittoria dei NO,  quindi del mantenimento della legge che introduceva nel nostro paese il DIVORZIO,  nel referendum abrogativo del 1974 non  possiamo ascriverla  solamente al Partito Radicale ed al suo leader MARCO PANNELLA. 
Molti italiani si impegnarono ed non erano tutti radicali ci mancherebbe, visto che il partito della rosa aveva un consenso elettorale molto limitato. 
Il merito di Pannella e dei radicali è quello di aver creato una coscienza negli Italiani sensibile rispetto al problema dei diritti civili. Mi ricordo che certi partiti appoggiarono il No in modo molto ma molto tiepido. Ad esempio il P.C.I. di Berlinguer  dette un appoggio di facciata, d'altra parte questo partito non poteva permettersi di scontentare troppo la D.C. per non inficiare la proposta di Compromesso Storico. Enrico Berlinguer aveva elaborato questo progetto politico tra il 1973 ed il 1975 che si concretizzò con il governo monocolore D.C. presieduto da Andreotti, correva l'anno 1976 e seguiva il rapimento dell'on. Moro da parte delle B.R.. 
Il compromesso storico una vera e propria mostruosità democratica....... vi immaginate due partiti che sommando i loro consensi elettorali potevano controllare con circa il 70% il parlamento? Tutto ciò certamente sarebbe stato un vulnus al nostro sistema democratico. Gli stessi personaggi che allora plaudivano questo mostro oggi si stanno lamentando mostrandosi preoccupati per delle riforme costituzionali che il paese stava aspettando da 30 anni. 
Purtroppo queste sono le incongruenze della nostra politica e di certi nostri politici nostrali. Ritornando al Compromesso storico una brutta eredità ce la lasciò, "IL CONSOCIATIVISMO" che potremmo definire inciucismo, questa brutta prassi politica ha provocato danni incalcolabili all'Italia e gran parte dell'attuale pesante debito che ci dobbiamo sobbarcare deriva dagli sperperi effettuati in quegli anni. 
Si doveva contentare tutto e tutti e si devano finanziare gli interessi dei partiti dominati. Concludendo queste mie brevi note devo ricordare come Pannella ed il partito Radicale denunciassero questa degenerazione della PARTITOCRAZIA.