martedì 28 giugno 2016

SALA UDIENZE PALAZZO VECCHIO 

FIRENZE 
                                            

La Sala dell'Udienza o Sala della Giustizia era utilizzata per ospitare gli incontri di un Gonfaloniere di Giustizia e otto Priori. Il tetto a botte, laminato con oro puro, è opera di Giuliano da Maiano (1470-1476).
Sul portale della cappella c'è un'iscrizione in onore di Cristo (1529). La porta, che comunica con la Sala dei Gigli, è scolpita nel marmo e decorata da una personificazione della Giustizia nella lunetta, opera dei fratelli Giuliano e Benedetto da Maiano.


I grandi affreschi alle pareti, rappresentanti le Storie di Furio Camillo di Francesco Salviati, con la collaborazione di Domenico Romano, furono realizzati nel 1543-1545. Dato che Salviati era membro della scuola romana di Raffaello questi affreschi sono ispirati alla tradizione romana e non tipici dell'arte fiorentina.