domenica 17 luglio 2016


 UN  VIAGGIO DELL'ANIMA    
  di guido michi        
                                                              



Vedendo alcune foto dello Sri Lanka ( ISOLA SPLENDENTE) mi son tornati alla memoria fatti ed emozioni che avevo del tutto dimenticato. Vorrei condividere questi ricordi e queste straordinarie sensazioni. Premesso che io sono  innamorato perso dell'oriente  e questo amore mi ha condotto  a visitare in lungo e largo l'India, dal nord al sud dall'ovest all'est e che il viaggio in Sri Lanka mi era sempre stato impedito a causa della tremenda guerra civile che , per lunghi anni ha insanguinato l'ISOLA SPLENDENTE.....alla fine nonostante i rischi insiti in un viaggio del genere non ho retto più, decidendo pertanto  di visitare questo angolo di paradiso in terra. Non me ne sono pentito, anzi sento tanta nostalgia e la voglia di trasferirmi in modo definitivo là nel mezzo all'oceano indiano, seguendo le orme di due miei cari amici fiorentini, è fortissima e se non ci fossero gli affetti che mi legano in Italia e la salute che mi sta abbandonando lo avrei già fatto da tanto tempo.
Durante un viaggio di trasferimento verso la parte del centro nord dell'isola arrivai in un luogo che dire stupendo è riduttivo, c'era nell'aria un'atmosfera di magica bellezza che produceva un senso di pace che ti permetteva di entrare armonicamente in sintonia coll'intero universo, qualcosa di mai provato e che non  proverò mai più.........vorrei descrivere il luogo e nonostante siano passati svariati anni l'ho ancora ben impresso nella mente.  Un lago di forma  rettangolare dove galleggiavano nelle placide stagnanti acque centinaia fior di loto candidi come la neve e che spandevano un forte, intenso ed inebriante profumo. Il laghetto era coronato da alti ed imponenti palmizi  ed ai due lati minori di questo rettangolo erano  collocati, uno di fronte all'altro, un TEMPIO BUDDISTA e una MOSCHEA ISLAMICA.
La giornata stava volgendo al termine ed il cielo sopra di noi stava scurendo mentre in lontananza verso occidente bagliori di rosso infuocato indicavano che il sole stava avviandosi a tramontare. Avete mai visto un tramonto ai tropici ? Se non avete mai assistito a questo straordinario spettacolo avete perso qualcosa  che neanche possiamo immaginare per la stupefacente bellezza.
In questa atmosfera di incanto fiabesco, non so che cosa mi sia preso, ho deciso di allontanarmi dal gruppo e di avviarmi nella parte centrale del lato maggiore ponendomi in una posizione equidistante rispetto al TEMPIO ed alla MOSCHEA. Il capo comitiva mi ha urlato di usare cautela perchè questo era il momento della giornata ove i serpenti escono per dare inizio alla caccia. Lo Sri Lanka è abbastanza infestato da ogni tipo di serpente sopratutto quelli velenosi che mietono tantissime vittime. Io che ho una certa fobia per questo tipo di rettile non me ne feci conto continuando tranquillamente a camminare rapito da tanta bellezza e da tanta pace. Giunto ad un blocco di pietra sporgente dal terreno mi sedetti in rapita contemplazione, sentivo scendere nel profondo del mio animo una pace ed una tranquillità mai provate.
A questo punto avvenne qualcosa di straordinario, qualcosa di fantastico qualcosa di inimmaginabile .........alla mia sinistra ove era posto il TEMPIO BUDDISTA i monaci con voce cantilenante hanno iniziato a recitare i loro MANTRA mentre alla mia destra dove c'era la MOSCHEA il muezzin con voce potente ed armoniosa chiamava i fedeli alla preghiera serale.
Queste voci apparentemente così distanti per cultura improvvisamente si fondevano in una fantastica armonia universale............tutto ciò ti conduceva a pensare, che qualcosa di trascendentale doveva esserci per davvero..........un senso di vera pace, di vera serenità di vera commozione invadeva l'animo..........poi tutto finì ed io richiamato alla realtà della partenza mi dovetti avviare con riluttanza verso il piccolo bus che ci avrebbe condotto ad una nuova destinazione.
Perchè questi ricordi sono riaffiorati così in questo momento? E' stata la visione di alcune belle foto? Io penso che questo sia vero solo in parte. Il nostro mondo, la nostra società vive un momento di tragica violenza. Persone che uccidono, vengono uccise, che reclamano vendette sanguinose in nome di un Dio, di una fede religiosa tutto ciò rappresenta un vero imbarbarimento della razza umana. L'odio produce solo odio persone che incitano alla violenza, la reclamano come panacea di tutti i mali, in politica non esistono più gli avversari ma questi son diventati i nemici da annientare, da distruggere e la disgregazione sociale assume forme parossistiche. L'esperienza che io ho vissuto in quell'angolo sperduto dell'ISOLA SPLENDENTE dovrebbe diventare patrimonio di tante persone che così comprenderebbero  che l'uomo può vivere in pace con se stesso e con il mondo,  e che l'essere umano è parte integrale  della grande armonia  dell'universo che non deve essere alterata dalla cieca e brutale violenza. La pace che ognuno di noi saprà costruire all'interno del proprio essere  inevitabilmente si rifletterà sul  mondo circostante......buone cause produrranno buoni effetti al contrario cattive cause produrranno effetti disastrosi. Cosa può spingere dei giovani perfettamente sani a colpire ed a infierire contro un disabile ? Questi sono fatti  accaduti recentemente  non in un paese lontano e barbaro ma sul suolo della nostra civilissima Italia. Tutto ciò non rappresenta forse un decadimento dei più semplici valori morali? Una cosa posso dirla con un po' di certezza le religioni tutte....... nessuna esclusa hanno avuto  si il pregio di creare valori etici nelle varie società, ma oggi purtroppo tendono a dividere anzichè  unire e le divisioni diventano sempre più drammatiche e laceranti producendo la brutta bestia dell'intolleranza proprio per questi motivi io me ne sto allontanando nonostante i miei numerosi infruttuosi tentativi di avvicinarmi ad una fede religiosa. Oggi  il mondo ha bisogno di forme e di principi etici comuni che uniscano il genere umano verso mete elevate che avranno il compito di produrre la pace, la tolleranza ed il rispetto, senza più distinzioni di sorta.
La mia è folle utopia? Forse si ma credetemi è bello vivere nella speranza di un mondo formato da sorelle e fratelli che sappiano vivere in  pace ed in armonia.