venerdì 22 luglio 2016

POVERO GIGETTO DI MAIO .......


Le truppe cammellate sostenitrici del futuro premier, sic, sono già in azione a difesa di questo grande uomo politico ri-sic. Pochi minuti or sono ho letto un articolo di un autorevole giornalista italico, il quale con acrobazie dialettiche degne del circo Togni ha cercato di spiegarci che il buon, giovane ed inesperto Di Maio quando ha parlate di lobby intendeva dividerle tra lobby buone e lobby cattive. Ovviamente, e che si scherza, la lobby dei malati di cancro era collocata tra quelle buone e pertanto quei cattivoni e incapaci di PIDDINI hanno creato una inutile polemica su qualcosa che non esiste perchè nelle intenzioni del giovane DI MAIO non c'era la volontà di offendere nessuno e ci mancherebbe.......l'autorevole giornalista indipendente o forse aggiungerei io dipendente..... una concessione l'ha fatta, quando ha affermato che, sia nella dichiarazione sulle lobby ed anche nella successiva smentita, le parole dell'ineffabile ( questo lo aggiungo io) Di Maio siano state un po' confuse e che abbiano potuto indurre ad essere male interpretate, ma lui (DI MAIO) è un giovane ed ancora inesperto e che tutto sommato certi piccoli scivoloni gli si possono concedere e perdonare........
Con questo autorevole esponente della informazione su una cosa sono d'accordo e cioè che Gigetto nazionale sia molto inesperto ed io aggiungo anche molto incapace ed una persona così immaginarla a palazzo Chigi è da irresponsabili, certamente questa valutazione non è stata presa in considerazione da parte dell'indipendente ed autorevole giornalista. Ultima considerazione io ho letto e riletto la dichiarazione del DIMA ed non ho trovato nessuna distinzione tra lobby buone e quelle cattive. Per difendere l'indifendibile certe persone negano anche l'evidenza delle parole scritte.
‪#‎dibattistadimettiti‬