martedì 9 agosto 2016

Comunicato
Associazione Luca Coscioni
per la libertà di ricerca scientifica.
Non vedi l'email correttamente?
Guarda la versione online
Ufficio Stampa
Associazione Luca Coscioni
ufficiostampa@associazionelucacoscioni.it
Telefono +39-06.68979.286

Gallo/Fecondazione: dalla relazione al Parlamento sulla legge 40 mancano i dati sulla diagnosi preimpianto

Dichiarazione Filomena Gallo, segretario Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, soggetto costituente il Partito Radicale

L'ultima relazione al Parlamento sulla Legge40 del 2004, che riporta i dati sulle tecniche di fecondazione applicate e i risultati del 2014, evidenzia che dopo 12 anni di battaglie legali per affermare i diritti delle persone, oggi abbiamo i primi risultati anche in termini di nascite, ma nella relazione mancano dei dati importanti quali quelli sulla diagnosi preimpianto.

La novità principale rispetto agli scorsi anni è sicuramente la ricomparsa dei dati relativi ai trattamenti con donazione di gameti (tecniche eterologhe- cfr. relazione pag. 60).
Nonostante il numero di cicli risulti ridotto, poiché di fatto ancora non sono fruibili su tutto il territorio nelle strutture pubbliche, i risultati sembrano incoraggianti e sarà interessante vedere come si evolveranno nei prossimi anni.
Dal documento emerge che i bambini italiani nati grazie alla riproduzione assistita da tecniche di II e III livello, sono oggi 10.976, il 2,5% del totale dei nati in Italia nel 2014 (numero in aumento rispetto allo 0,66 del 2005).

Gli esperti ci segnalano che:

- E’ ragionevole ipotizzare che l’utilizzo di queste tecniche aumenterà ulteriormente, visto che l’età media delle pazienti continua a crescere, attestandosi a poco meno di 37 anni.

- Il calo significativo del numero di coppie trattate e del numero di cicli eseguiti, che interessa soprattutto i trattamenti di I livello che sempre più frequentemente vengono bypassati in favore di tecniche più complesse che però, in presenza di età femminile avanzata e di altri fattori di infertilità, garantiscono percentuali di successo più elevate.

- Malgrado il calo nel numero dei cicli eseguiti, si registra un aumento delle gravidanze e del numero dei nati, indice dell’efficacia delle tecniche sia a fresco che di scongelamento.

- In particolare, dalla sentenza della Corte Costituzionale del 2009 si è assistito ad un incremento esponenziale dei trasferimenti da embrioni crioconservati (attualmente più del 17% di tutti i trasferimenti eseguiti), mentre è diminuito il ricorso agli ovociti crioconservati per via delle performance inferiori di questi ultimi. L’utilizzo di embrioni crioconservati garantisce percentuali di successo sovrapponibili a quelle dei cicli freschi e favorisce la ripetizione dei trattamenti senza dover sottoporre le pazienti ai rischi e al disconfort di ripetute stimolazioni e prelievi di ovociti, pertanto si può prevedere che il ricorso a questa procedura continuerà ad aumentare.

Questo conferma inoltre come la Legge 40 fosse coercitiva e lontana dai principi della buona pratica medica.


Nella relazione che il Ministro ha presentato al Parlamento, mancano i dati sulla diagnosi preimpianto per le coppie infertili. La diagnosi preimpianto dal 2009 grazie alla cancellazione del limite dei tre embrioni producibili è divenuta tecnicamente applicabile.
Visto che i dati ufficiali si riferiscono al 2014 e che ci risulta dai centri di PMA che tali informazioni sono stati raccolte dagli organi competenti, chiediamo al Ministro perchè questi dati non sono presenti nella Relazione.
Chiediamo anche se è prevista la raccolta dati alla luce della sentenza n.96 del 2015 della Corte Costituzionale che ha previsto l’accesso alla PMA anche per le coppie fertili portatrici di patologie genetiche ai sensi della stessa sentenza. 

Per informazioni e contatti:

ufficiostampa@associazionelucacoscioni.it

Follow on Twitter

Friend on Facebook

 
Ricevi questo messaggio perchè sei inserito nella lista dei destinatari dei nostri comunicati stampa
Associazione Luca Coscioni
via di torre argentina 76
Rome, Rm 00185
Email Marketing Powered by MailChimp