venerdì 16 settembre 2016


Non visualizzi correttamente questa email? Clicca qui

Invia per E-Mail

Condividi su Facebook

Condividi su Twitter

Image
NEWSLETTER
16
SETTEMBRE 2016

I fratelli Alan e Gyan

Fuggono dalla guerra e dal terrore. Per tutti si tratta di un viaggio difficilissimo. Per Alan e sua sorella Gyan, entrambi insegnanti di 30 e 28 anni, passare il confine su una sedia a rotelle è stato quasi un miracolo. Messo piede in territorio greco, però, hanno capito di essere in trappola: da mesi, insieme ad altre sessantamila persone, stanno provando sulla loro pelle il fallimento delle politiche europee sui migranti.
Aiutali a inseguire il loro sogno.

Rettangolo arrotondato: Firma ora >

GRAZIE AMNESTY

"Sono felice di essere finalmente libero! Ringrazio tutti coloro che hanno lottato in tutti i modi per liberarmi. Grazie Amnesty!"

Fred ha passato più di 15 mesi in prigione e rischiato la pena di morte.


APPELLI

Image
Il 2 marzo Berta Caceres, impegnata nella difesa dell'ambiente e dei diritti delle popolazioni indigene, è stata uccisa da uomini armati. Unisciti a noi. Chiedi al governo dell'Honduras giustizia

AMNESTY TORNA A SCUOLA

La scuola dei diritti umani
Progetti, novità editoriali, percorsi didattici, mostre fotografiche, video e molto altro ancora. Scopri tutte le proposte del programma "Educazione ai diritti umani" rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado.
Sfoglia ora il catalogo>
Amnesty Kids 2016/17
Dedicato ai ragazzi delle scuole primarie (secondo ciclo) e delle scuole secondarie di I grado, Amnesty Kids propone quest'anno storie di persone costrette a lasciare il proprio paese per vedere rispettati i propri diritti.
Iscrivi la tua classe>
Secondarie di II grado
"Scuole amiche dei diritti umani" è il programma pensato per le scuole secondarie di II grado. Per info: eduform@amnesty.it. Riparte anche quest'anno il progetto "Scuole attive contro l'omofobia e transfobia".
Partecipa con la tua scuola>


Rettangolo arrotondato: DONA ORA>



SEGUICI SUI SOCIAL NETWORK
Facebook

Twitter

Il trattamento dei dati degli iscritti alla newsletter e conforme a quanto previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196). Se non desideri ricevere ulteriormente questa newsletter clicca qui per rimuovere il tuo indirizzo email