martedì 11 ottobre 2016


Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui
Condividi su Facebook

Twitter

E-Mail

Amnesty.it

Salviamo Saman da una seconda condanna a morte

Amnesty International Italia

Ciao Guido,
Saman, dalla prigione di Urmia in Iran, conta sul tuo sostegno.
"Sono cresciuto nel Kurdistan (...). Qui i bambini (...) invece che con i giocattoli, familiarizzano con le mine anti-uomo, gli ordigni inesplosi e i colpi di artiglieria. Quando sei giovane, se non accetti questa situazione e protesti, ti attende la prigione. Puoi scegliere se lasciare la tua terra e la sua eredità millenaria e diventare un vagabondo senza patria in questo mondo o lottare per i diritti della tua gente. Non c'è una terza opzione".
Saman ha scelto di restare in Iran a rischio della sua vita. Già nel 2015, anche grazie alla firma di persone come te, ha evitato la pena di morte. Ma non è bastato. Salviamo Saman da una seconda condanna a morte.

Rettangolo arrotondato: FIRMA ORA L'APPELLO >

Abolita nella legge o nella pratica da più della metà dei paesi nel mondo, la pena di morte viola il diritto alla vita. Il 10 ottobre il mondo ricorda questo orrore con una giornata mondiale. Continua con noi questa lotta>
 
Nonostante i divieti imposti dal diritto internazionale, in Iran è prevista l'esecuzione di persone che hanno commesso crimini quando erano ancora minorenni. Aiutaci a fermare ora questo crimine>

Per quattro mesi Saman è rimasto in isolamento aspettando l'esecuzione da un momento all'altro. Firma ora per chiedere all'Iran che Saman non sia condannato a morte>




SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL
Facebook

Twitter

YouTube

Instagram

Il trattamento dei dati degli iscritti alla newsletter e conforme a quanto previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196). Se non desideri ricevere ulteriormente questa newsletter clicca qui per rimuovere il tuo indirizzo email