mercoledì 21 giugno 2017

Eluana: Lombardia risarcirà Englaro

Consiglio Stato, 113 mila euro per non aver trovato struttura

 (ANSA)
Il Consiglio di Stato, respingendo il ricorso della Regione Lombardia, ha detto sì al risarcimento a Beppino Englaro. La Regione non si fece carico del ricovero di Eluana, in stato vegetativo per 17 anni, in una struttura sanitaria adeguata per la sospensione dell'alimentazione e dell'idratazione come richiesto dal padre. Per questo Eluana fu poi trasferita dalla casa di cura di Lecco alla casa di riposo la Quiete di Udine dove morì il 9 febbraio 2009. A Beppino Englaro la Regione dovrà risarcire quasi 133.000 euro. Englaro aveva chiesto alla Regione di mettere a disposizione una struttura per il distacco del sondino naso-gastrico, che teneva in vita sua figlia, in seguito all'autorizzazione della Corte d'Appello di Milano e poi della Cassazione. Il Consiglio di Stato rileva dunque che stabilito, in sede civile, il diritto di Eluana a sospendere il trattamento di sostegno vitale, "non poteva ragionevolmente porsi in dubbio l'obbligo della Regione di adottare tramite proprie strutture le misure