giovedì 22 giugno 2017

Guido, con la tua firma puoi chiedere per loro un nuovo processo.
Difendi i diritti umani - La newsletter di Amnesty International

Image
Image

Sette minorenni sono stati condannati a morte in Somalia.
Cinque di loro sono già stati messi a morte lo scorso 8 aprile.
Per gli altri due la condanna è stata commutata in carcere a vita.

I sette ragazzi sono stati processati da un tribunale militare, due di loro hanno riferito alle famiglie di aver subito orribili torture fino a quando non hanno confessato.
L'accusa contro di loro si basa solo su questa confessione estorta con la forza.

Chiedi con noi un nuovo processo e la moratoria delle condanne a morte in Somalia.

Rettangolo arrotondato:      FIRMA ORA L'APPELLO

Scariche elettriche, bruciature con sigarette sui genitali, simulazione d'annegamento, pugni e violenza sessuale: sono le forme di tortura denunciate da due dei minorenni arrestati e utilizzate per "estorcere" la loro confessione. Firma per chiedere un nuovo processo>

Non hanno avuto accesso ad un avvocato durante il processo e non sono stati autorizzati a ritrattare le “confessioni” forzate. Agisci ora>

I minori uccisi appartenevano a uno dei clan minoritari del Puntland. La tua firma è fondamentale per salvare gli altri due minori, ora> 
Il trattamento dei dati degli iscritti alla newsletter è conforme a quanto previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196). Se non desideri ricevere ulteriormente questa newsletter clicca qui per rimuovere il tuo indirizzo email