lunedì 31 luglio 2017

STIAMO VIVENDO UN NUOVO MEDIOEVO 

La nostra società sta vivendo una pericolosa involuzione di carattere culturale. Tutta questa gente sempre pronta a dire no .......no ai vaccini, no ai trasporti veloci, no alla modernità ed allo sviluppo. Mi voglio un attimo soffermare su tutta questa canea scatenata dalla legge che impone alcune vaccinazioni ai bambini per poter accedere alle scuole dell'infanzia. Per principio io sono assolutamente contrario a tutto ciò che viene imposto dall'alto, ma ciò sarebbe stato inutile se vivessimo in un paese evoluto da un punto di vista culturale, civile e non imbevuto da superstizioni antiscientifiche. E' vero che in molti paesi le vaccinazioni non sono obbligatorie ma è altrettanto vero che in questi paesi i vaccinati superano anche il 95 per cento della popolazione. L'ignoranza chiama l'ignoranza basta vedere le facce di certi personaggi che palesano evidenti deficit intellettuali che hanno assalito alcuni deputati rei, ai loro ottusi cervelli, di aver votato la legge sui vaccini. In questo caos si inseriscono personaggi amorali che per rastrellare un po' di voti diffondono false notizie spacciandole per verità assolute. Come dimenticare quella pseudo dottoressa, mi riferisco ad una certa Gabriella Mereu, che ha affermato che nelle scuole si insegnano i PROMESSI SPOSI per spaventare i ragazzi sulle conseguenze delle epidemie. Cara la mia signora i PROMESSI SPOSI si sono da sempre insegnati nelle scuole italiane anche quando non esistevano i vaccini ne tanto meno le case farmaceutiche. Le ricordo che l'Europa ciclicamente è stata devastata dalla Peste e che essa non è propagata dagli untori di manzoniana memoria. Certe affermazioni, rimanendo nel campo di Manzoni e della sua celebre opera, mi ricordano quel grande intellettuale di Don Ferrante che con uno dei suoi celebri sillogismi dimostrò che la peste non esisteva tanto è che lui e sua moglie donna Prassede morì di questo terribile morbo. Sembra che il metodo scientifico di Galileo Galilei non esista più, ormai siamo inondati da false notizie, superstizioni degne di un medioevo che ritenevamo ormai lontano, ma evidentemente non è così !
Oggi su Facebook è comparso questo post che ulteriormente sostiene quanto sopra affermato. Il post è del Dott Dario Shikhmiri, eccellente e serio professionista che io ho avuto modo di apprezzare per la sua competenza quando ancora svolgevo l'attività di volontario nel campo dell'emergenza sanitaria.
Dario Shikhmiri·
Post a carattere sociale/sanitario:
Nell' ultimo mese mi sono trovato a lavorare come medico di emergenza su due servizi avvenuti per strada, condizione che ha permesso di palesare un'arroganza popolare inimmaginabile:
1)Incidente a dinamica maggiore - frontale tra 2 macchine con 5 feriti: faccio una veloce valutazione iniziale cominciando con il primo, continuo col secondo e riscontro un trauma cranico, faccio per passare al terzo e un utente medio presente sul posto mi urla:" Ma dove vai? - Mi viene dato del tu perché evidentemente abbiamo fatto i centri estivi insieme- Lo vedi lui sta male? Ma cosa fai? Devi stare con lui non con gli altri!"
"Io sono un medico e so cosa devo fare" rispondo
"Io ho fatto il corso di primo livello e lo so anch'io!! Devi stare con lui!"
La folla fomentata comincia a urlare solidale "È vero stai con lui, lui è grave!"
... Sono seguite mie pronte bestemmie
2)Arresto cardiaco di 61aa in pista da ballo durante festa di paese,": iniziate le manovre rianimatorie irrompe un individuo con tono arrogante/polemico "ma scusa perché non usate il defibrillatore?" - probabilmente il tono confidenziale è perché siamo andati alle colonie insieme a marina di Bibbona-
"Il defibrillatore è questo ed è attaccato, lei è un medico?"
Si allontana guardandomi male...
Ora, se io vado alla posta non mi metto contestare l'operatrice dicendo: "no ma cosa fai? hai messo bene il bollettino? Lo so perché una volta ho spedito un pacco. Ma perché non usi l'Amiga invece del computer?" o a maggior ragione non mi metto a polemizzare su un'operazione che sta effettuando un altro utente visto che questi individui molesti sopra citati non erano né pazienti né parenti.
Ecco: io mi sarei rotto i coglioni di chi mette bocca sulle pratiche mediche perchè ha fatto un corso di primo livello, ha visto usare il defibrillatore a Dottor. House sulle asistolie, decide di curare le otiti batteriche con l'acqua distillata oppure pensa di essere una mamma informata complottista che non vaccina il proprio figlio perché sennò diventa autista o autistico.
Mi avete rotto i coglioni.
E mi dispiace che siate così ignoranti, arroganti e presuntuosi che non avrete mai vergogna di voi stessi.
Che dire di più ?